Questo sito o i servizi terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

  • info@qsinformatica.it

  • +39 0521 942366

Accedi Registrati

Accedi al tuo account

Username *
Password *
Ricordami

Crea un nuovo account

I campi contrassegnati con asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Username *
Password *
Verifica password *
Telefono *
Ragione Sociale *
Email *
Verifica email *
Captcha *

7

Il sistema di lavoro per parti è - da sempre - uno dei punti di forza di QS Informatica ed è stato implementato e consolidato in quasi 25 anni di sviluppo costante dei nostri software. Con la Release 21 abbiamo portato questo metodo di progettazione anche in 3D, con moltissimi sviluppi e nuovi comandi specifici. Non si tratta di un nuovo software, ma di un pacchetto di funzionalità, disponibile per TOP2D e TOPLAYOUT, che nasce con l’obiettivo di offrire all’utente un ambiente integrato, dove è possibile lavorare per parti sia in 2D sia in 3D, particolarmente utile per chi si occupa di layout e impiantistica.



Le funzionalità 3D di TOP 21 sono attualmente disponibili per BricsCAD ed entro la fine dell’anno saranno supportate anche da AutoCAD. Non è prevista una versione per AutoCAD LT, in quanto questo applicativo è in grado di gestire solo disegni in 2D.

 

I vantaggi rispetto agli applicativi per Inventor e Soldiworks

1. Formato DWG

TOP 21 continua a lavorare su DWG, il formato CAD più diffuso al mondo, sia per il 2D sia per le nuove funzionalità 3D. In questo modo si elimina ogni eventuale problema di conversione e condivisione: il DWG è compatibile con tutti i CAD e visualizzatori.

2. Un solo file per progetto

Grazie a TOP 21 e all’utilizzo del formato DWG, è possibile creare un solo file per progetto, a differenza degli altri CAD 3D che richiedono di creare un elevato numero di file. Con TOP 21 quindi avremo un solo file da salvare, organizzare e condividere, ma resta la possibilità, per i disegni più grandi, di usare gli XREF per alleggerire il disegno.

3. Integrazione PDM/PLM

Un solo formato da gestire (il DWG) e un solo file per progetto permettono di semplificare l’organizzazione e la gestione dei dati. Inoltre, utilizzare lo stesso CAD per il 2D e il 3D non richiede alcun lavoro supplementare per l’integrazione tra CAD e PDM/PLM.

4. Gestione anagrafiche

Grazie all’impiego del sistema di lavoro per parti sia in 2D sia in 3D la gestione delle anagrafiche è estremamente semplice.

5. Curva di apprendimento bassa

Per chi già lavora per parti con TOP, imparare a utilizzare le funzionalità 3D sarà semplicissimo perché l’interfaccia e i comandi sono gli stessi, con conseguente risparmio di tempo.

6. Minori costi di gestione

TOP 21 unisce in un unico CAD le parti, il 2D e il 3D, garantendo così anche un significativo risparmio economico.